Avezzano, tra una polemica e l’altra si pensa “anche” al campo

Non è uno dei periodi più felici nella storia recente dell’Avezzano Calcio. A suon di denunce, il rapporto tra Gianni Paris e il nucleo caldo della tifoseria è giunto ai minimi storici. Il presidente è stato anche al centro di una polemica innalzata dalla squadra riguardo la logistica, alquanto discutibile, della trasferta di Lanusei.

In un clima del genere, ed in un Dei Marsi presumibilmente vuoto, i biancoverdi attendono l’Ostia Mare, compagine in piena lotta per un posto nella griglia dei playoff, obiettivo più volte dichiarato da Paris ma rivelatosi irraggiungibile per la formazione marsicana.

Gli uomini di Tortora sono reduci da quattro sconfitte nelle ultime cinque uscite, con il solo lampo di Rieti nel mezzo della peggior serie di risultati stagionale. Ostia Mare, al contrario, lanciatissimo dall’alto dei 19 punti conquistati in sette partite; prestazioni che hanno permesso ai laziali di occupare il quarto posto solitario a 59 punti, a meno cinque dalla capolista Arzachena e a sole due lunghezze da Rieti e Monterosi.

Da una parte l’obiettivo di blindare un posto nei primi cinque in classifica, dall’altra quello di tornare a fare risultato. Ostia Mare e Avezzano si affronteranno in un Dei Marsi violato già in sette occasioni. Per i lupi l’opportunità di riavvicinarsi al proprio pubblico, anche se le ferite del derby necessitano ancora di cure. Sul fronte formazione Tortora potrebbe schierare il tridente offensivo Marolda-Padovani-Leto, con Lo Pinto e Di Paolo a centrocampo di fianco a capitan Sassarini. In difesa out Menna e Tabacco, maglia da titolare per Lombardo e Besana sulle fasce mentre agiranno da centrali Tariuc e Assisi.

L.P.

MarsicaSportiva.it iscritta al N° 1 - 2014 del registro Stampa del Tribunale di Avezzano