Avezzano tiene testa all’Ostia Mare: 1-1

Un punto pesante che vale sia per la classifica che per il morale. L’Avezzano Calcio esce indenne dalla sfida del ‘Dei Marsi’ contro l’Ostia Mare, compagine che occupa il quarto posto solitario in classifica. Un pareggio pesante che lascia addirittura l’amaro in bocca ai biancoverdi, in vantaggio con Marolda al 9′ del secondo tempo e raggiunti da Olivetti a soli cinque minuti dal triplice fischio finale. I marsicani restano all’ottavo posto a quota 43 punti, a tre lunghezze dalla matematica salvezza.

La partita – Nel caldo, e ventoso, pomeriggio del Dei Marsi, l’Avezzano è chiamato a riscattare le quattro sconfitte subite nelle ultime cinque gare ma, soprattutto, il pesantissimo ko casalingo nel derby contro L’Aquila. L’Ostia Mare approda nel capoluogo marsicano in cerca di punti pesanti per tenere a galla il sogno playoff ed avvicinare Rieti e Monterosi, appaiate al secondo posto. Mister Pino Tortora deve rinunciare ancora a Serrago, Tabacco e Bittaye oltre allo squalificato Menna. Difesa, dunque, tutta da reinventare con Tariuc e Assisi centrali, mentre Lombardo e Besana agiscono sulle fasce. Davanti confermato il tridente Padovani-Leto-Marolda. Tra le file dei biancoviola laziali, Greco schiera i suoi con un 4-2-3-1, con Coco, Passamonti e Attili a supporto del gigante Vano unica punta. Nel primo tempo, l’Avezzano tiene bene il campo ma sono gli ospiti ad avere le occasioni migliori. Al 42′ la girata in area piccola di Vano viene respinta sulla linea da capitan Sassarini; due minuti più tardi palo colpito dallo stesso bomber laziale, con Attili che impatta di testa sulla ribattuta e manda la palla incredibilmente alta. Nel mezzo, Avezzano pericoloso con un diagonale di Marolda al 27′ che il portiere Quattrotto devia in angolo. Da segnalare, inoltre, l’infortunio di Padovani al 22′ che lascia il campo in favore di Pollino.

Marolda punge, Ostia rimonta – I secondi quarantacinque minuti si aprono con gli ospiti aggressivi che sfiorano il vantaggio dopo tre minuti quando una papera di Lewandowski per poco non favorisce il tapin a porta vuota di Passamonti. Sei minuti più tardi arriva il gol marsicano. Leto scarica al limite dell’area per Marolda che conclude di prima intenzione e gonfia la rete alle spalle dell’estremo laziale. Avezzano in vantaggio nel miglior momento dell’Ostia Mare. A questo punto, i biancoviola si riversano nella trequarti biancoverde senza portare grosse insidie alla porta di Lewandowski. Al 34′ Avezzano che potrebbe raddoppiare con il tiro di Leto respinto da Quattrotto. Al 40′ arriva, però, la doccia gelata con il gol del neo entrato Olivetti che insacca di testa su un cross dalla sinistra. Finisce in parità, per un punto che fa comodo soprattutto ai marsicani.

Dopo la sosta pasquale c’è l’Arzachena – La Serie D si ferma in occasione delle festività pasquali per tornare in campo domenica 23 aprile, quando l’Avezzano sarà impegnato sul campo della capolista Arzachena. Domenica 30, invece, partita interna contro il Città di Castello, con un piede già in Eccellenza. Lì sarà l’occasione buona per chiudere definitivamente (e matematicamente) il discorso salvezza.

AVEZZANO – OSTIA MARE 1-1

MARCATORI: MAROLDA (A) al 9’st, OLIVETTI (O) al 40’st

Tabellino

Avezzano: Lewandowski, M.Besana, Lombardo, Sassarini, Assisi, Tariuc, Padovani (dal 22’pt Pollino), D’Eramo (dal 41’st Santirocco), Marolda (dal 29’st Di Genova), Leto, Lo Pinto. Allenatore Pino Tortora

Ostia Mare: Quattrotto, Calveri (dal 29’pt Belardelli), Colantoni, Bellini, Vecchiotti, Piroli, Coco, D’Astolfo, Vano, Attili, Passamonti (dal 30’st Olivetti). Allenatore Alfonso Greco.

Arbitro: Mattia Politi di Lecce ( De Chirico di Barletta – Binetti di Barletta)

Ammoniti: Lombardo (A) al 39’pt, Marolda (A) al 44’pt, Assisi (A) al 13’st, Pollino (A) al 35’st, D’Astolfo (O) al 46’st

Espulsi: –

 

Luca Pulsoni

 

MarsicaSportiva.it iscritta al N° 1 - 2014 del registro Stampa del Tribunale di Avezzano